‘Il traguardo di Patrizia’, su Rai Gulp il cortometraggio dedicato all’integrazione

Il traguardo di PatriziaROMA – “Il traguardo di Patrizia” è il titolo del cortometraggio di animazione che Rai Gulp propone per domenica 11 settembre, alle ore 12.05, in esclusiva e in prima visione. Si tratta di un’opera che ha ottenuto due importanti riconoscimenti, il Premio Unicef e la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica Italiana.

Patrizia (doppiata dall’attrice Isabella Ragonese) è nata in Sicilia da genitori bengalesi in possesso di regolare permesso di soggiorno. Ha un nome da italiana e così si sente, malgrado la sua pelle ambrata. Ha molti amici, va a scuola ed è una promessa dell’atletica leggera. Corre veloce e salta gli ostacoli come nessuna, ma proprio quando gli osservatori della Federazione la selezionano per partecipare ai Campionati Europei, la ragazza scopre con incredulità di non essere italiana e di non poter quindi partecipare alle gare.

Per Patrizia inizia allora un viaggio nella sua condizione di “straniera in patria”, alla scoperta dei suoi diritti e doveri e in definitiva anche di se stessa, che la porterà a conoscere l’amicizia e la solidarietà dei suoi amici e del cane Ciro, ad apprezzare le sue origini e a… vincere! Otterrà infine un permesso speciale della Federazione per poter correre da italiana, con cui potrà farsi valere ai campionati e anche difendere i diritti di tutti i bambini nati in Italia da genitori stranieri.

“Il traguardo di Patrizia” è scritto da Alba Maria Calicchio, Alessandra Viola, Rosalba Vitellaro, per la regia di Rosalba Vitellara. L’opera è prodotta da Rai Fiction, Larcadarte, e Filmcommission Regione Sicilia, con il patrocinio di Unicef Italia e del Garante per l’infanzia e l’adolescenza.