5 anni dal rapimento di Giulio Regeni: Mattarella, “L’Egitto dia adeguata risposta per la verità”

17

Sergio MattarellaROMA – “L’azione della Procura della Repubblica di Roma, tra molte difficoltà, ha portato a conclusione indagini che hanno individuato un quadro di gravi responsabilità, che, presto, saranno sottoposte al vaglio di un processo, per le conseguenti sanzioni ai colpevoli. Ci attendiamo piena e adeguata risposta da parte delle autorità egiziane, sollecitate a questo fine, senza sosta, dalla nostra diplomazia”.

Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella (foto), a cinque anni dal rapimento a Il Cairo di Giulio Regeni. Intanto la comunità di Fiumicello, il paese dov’è cresciuto il ricercatore, si prepara a ricordarlo.

Quest’anno, a causa dell’emergenza Covid, tutti gli eventi si svolgeranno in streaming sul sito di ‘La Repubblica’ e sulle pagine Facebook ‘Il comune informa – Fiumicello Villa Vicentina’, ‘Giulio siamo noi’ e Verità per Giulio Regeni’. Il Comune invita tutti i cittadini a partecipare da casa e “a colorare di giallo il paese e i propri profili social”.