A Genova e a Casalmaggiore dolci tentazioni ispirate al Coronavirus

“Coronavirus” e “Corona Cake”: i dolci, rispettivamente, del Bar Mangini e dalla Gelateria Infinito, che strappano un sorriso tra le tensioni

A Genova e Casalmaggiore dolci tentazioni ispirate al Coronavirus

GENOVA – Anche nei momenti di tensione non bisogna mai perdere l’occasione per sdrammatizzare.

Nemmeno quando si ha a che fare con la psicosi da Coronavirus.

Questa volta a fornircela è lo storico e chic Bar-Pasticceria Mangini, situato nella centralissima Piazza Corvetto a Genova e già frequentato da Sandro Pertini, che ha pensato di riprodurre il tanto temuto virus proveniente dalla Cina in un pasticcino denominato “Coronavirus”.

Il dolce, ideato dal titolare Rossignotti, consiste in  una cupoletta di cioccolato bianco con gocce rosse di zucchero, sistemata su un biscotto di pastafrolla che all’interno racchiude un morbido cuore di crema al caffè o al fior d’arancio. Il costo è di un euro e cinquanta centesimi a pezzo. Da quando sono stati messi in vendita, nel pomeriggio di mercoledì, i pasticcini sono letteralmente andati a ruba, esauriti nel giro di poche ore.

Il Bar Mangini di Genova, però, non è stato però il primo a cercare di strappare un sorriso in un momento così difficile grazie alle sue “creature”. Qualche giorno fa infatti, a provarci sono stati Andrea Schiroli e sua moglie Daniela, titolari della Gelateria Infinito di via Colombo a Casalmaggiore, in provincia di Cremona. I coniugi hanno realizzato la Corona Cake. Una torta che richiama la forma del Covid-19 ed è composta da gelato al fiordilatte e al lampone, con protuberanze fatte di cioccolato. “Non importa se la vendiamo o no – hanno dichiarato- “quel che conta é che faccia sorridere e stemperi un pochino le tensioni che si sono venute a creare”.

Per i Coronavirus al caffè e per la Corona Cake c’é, senza dubbio, tanta curiosita. Ma nell’aria e dentro di noi c’è anche, e soprattutto, voglia di combattere le ansie legate al possibile contagio; di concedersi un momento sereno, uno strappo alla regola; di lasciarsi coccolare da un sapore elegante e raffinato. D’altronde, cos’altro meglio di un piccolo peccato di gola potrebbe viziarci e aiutarci a migliorare l’umore?

[Foto di Stefano Rissetto]