Gli animali del Bioparco di Roma combattono così il caldo …

27
orsi caldo
orsi caldo – Credit fotografico Massimiliano Di Giovanni, archivio Bioparco

ROMA – In questi giorni di caldo torrido lo staff zoologico e veterinario del Bioparco di Roma adotta degli accorgimenti che aiutano agli animali di affrontare le temperature altissime.

Alle varie specie di primati presenti al Bioparco (nelle foto, lemuri catta e macachi del Giappone) i guardiani distribuiscono ghiaccioli di frutta congelati a base di mele, albicocche e cocomero, accompagnati da canne di bambù ripiene di yogurt. Oltre a dare refrigerio, questi ultimi ‘strumenti’ sono una forma di arricchimento ambientale e consentono agli animali di aguzzare l’ingegno per trovare il cibo. Inoltre i macachi del Giappone hanno a disposizione una piscina dove si bagnano tuffandosi dai trampolini improvvisati sugli alti tronchi; nelle giornate calde ricevono ghiaccioloni a base di frutta fresca, come susine, banane e meloni.

lemuri anguria
lemuri anguria – Credit fotografico Massimiliano Di Giovanni, archivio Bioparco

I tre orsi bruni (nelle foto) sono Mary, nata nel 2018 e i due fratelli maschi Gianni e Sam, di un anno più giovani. Hanno una storia di maltrattamento alle spalle e sono stati accolti al Bioparco tre anni fa.

Ogni giorno i plantigradi trovano refrigerio immergendosi nella grande piscina presente nella loro area dove trascorrono molto tempo a nuotare e dove lo staff zoologico fa trovare loro enormi ghiaccioli a base di frutta e pesce.

In generale, durante l’estate al Bioparco nell’arco di una giornata vengono consumati dagli animali mediamente 300 kg tra verdura e ortaggi, 150 kg di frutta di stagione, in prevalenza cocomeri e meloni, ed oltre 50 balle di fieno e erba medica.