APC prevede boom di camperisti anche per queste festività

ROMA – Saranno oltre 600.000 gli italiani che quest’anno si metteranno in viaggio in camper per le prossime feste che si concluderanno con l’Epifania, secondo le previsioni dell’APC – Associazione Produttori Caravan e Camper e, oltre alle classiche mete sciistiche e alle settimane bianche, il trend sarà legato ai borghi del Belpaese: anche per le prossime festività saranno quindi protagonisti i tesori nascosti della nostra Penisola, come dimostrato dalle stime di APC.

Tra le regioni italiane, in testa nelle preferenze dei camperisti si piazza la Toscana (36%), scelta per i suoi itinerari magici lungo la via Francigena, da San Gimignano a Monteriggioni, passando per Radicofani e le strade del vino tra Bolgheri e la Maremma, non trascurando le nevi dell’Abetone. Seconda piazza per le Marche (33%) con le magnifiche cittadine medioevali di Urbino ed Urbania e la Rocca di Gradara. Ultimo gradino del podio per il Piemonte (27%) e suoi suggestivi sentieri tra Langhe e Monferrato, sulle tracce di celebri vini e dei tartufi d’Alba.

In quarta posizione l’Abruzzo (24%), alla scoperta dei borghi di Sulmona con i celebri confetti sino al vicino Gran Sasso e alle piane di Campo Felice e Campo Imperatore. Quinto il Trentino Alto Adige (21%) e lo spettacolo irresistibile delle Dolomiti innevate o dei tradizionali mercatini altoatesini di Brunico, Bressanone e Merano. Sesto posto per il Veneto (19%) con gli itinerari Palladiani tra Vicenza e Treviso, passando per il “borgo gioiello” di Asolo.

Settima la Sardegna (18%) con le cale del Golfo di Orosei, spettacolari anche d’inverno, e gli affascinanti borghi dell’interno nuorese. Ottava la Calabria (16%) che attira soprattutto per presepi viventi rinomati come quelli di Lamezia Terme, Vibo Valentia, Isola di Capo Rizzuto e Crotone. Nona la Lombardia (12%) dove la fa da padrone il turismo dei laghi, da Lovere sul Lago d’Iseo a Ossuccio sul Lago di Como fino a Luino, sul lago Maggiore.

Chiude questa speciale top ten la Puglia (9%), alla scoperta dei borghi salentini, in particolare i mercatini nel leccese di Tuglie, Maglie, Ruffano e Poggiardo.

Simone Niccolai, Presidente dell’APC – Associazione Produttori Caravan e Camper, commenta così il trend positivo dei camperisti: “Col patrimonio di cui disponiamo e con i tantissimi tesori nascosti del nostro Paese è normale che anche durante le feste natalizie tanti camperisti visitino l’Italia. Del resto è ormai dimostrato che il Turismo in Libertà sia una vera forza trainante della nostra economia. Lo confermano non solo gli ottimi risultati della produzione, delle immatricolazioni e dell’export, ma anche il fatto che ogni anno sono più di 8,4 milioni i camperisti italiani e stranieri che visitano il nostro Paese, generando un fatturato complessivo di 2,9 miliardi di euro, segno che anche la richiesta/offerta turistica del settore è caratterizzata da cifre di assoluto rispetto”.