Arrivano gli spot su Whatsapp, ma non nelle chat

MILANO – Whatsapp punta con decisione al mondo del business e si prepara allo sbarco della pubblicità, che sarà però limitata, almeno “al momento”, alle cosiddette stories e non invaderà le chat che ormai accompagnano tutte le nostre giornate. Dal primo trimestre del prossimo anno le pubblicità sbarcheranno sulle cosiddette stories, vale a dire i cambi di stato che molti utenti utilizzano per raccontare agli amici cosa fanno nel corso della giornata.

Gli spot compariranno tra una storia e l’altra, senza ‘invadere’ le nostre chat interpersonali o collettive. In particolare, verranno messe a disposizione delle aziende tecnologie che possano consentire loro di comunicare con i consumatori attraverso Whatsapp in maniera automatizzata e su larga scala, e per inviare le notifiche che ad oggi arrivano via sms o per e-mail, come gli avvenuti pagamenti con la carta di credito.