Artigianato, incontro tra il Papa e gli acconciatori CNA

ROMA – Un gesto di fede, capace di provocare una emozione grandissima. Questo il senso dell’incontro, tenuto nei giorni scorsi a Roma, tra i rappresentanti di CNA Benessere e Sanità e della Camera Italiana dell’Acconciatura e Papa Bergoglio. Nel corso dell’udienza privata – tenuta nel nome di San Martino De’ Porres, che Paolo VI proclamò nel 1966 patrono della categoria – Papa Francesco ha avuto modo di intrattenersi con una delegazione di artigiani. A Papa Francesco sono stati portati in dono i volumi sulla storia della CNA e il volume dedicato alla storia dell’Unione Benessere e Sanità della Confederazione.

«La figura di San Martino De’ Porres – ha detto tra l’altro Bergoglio alla delegazione di acconciatori – vi stimola ad esercitare la vostra professione con stile cristiano, trattando i clienti con gentilezza e cortesia, e offrendo loro sempre una parola buona e di incoraggiamento, evitando di cedere alla tentazione del chiacchiericcio che facilmente si insinua anche nel vostro contesto lavorativo».

Della delegazione che ha incontrato il Pontefice facevano parte anche Luca Stella, rappresentante internazionale della Camera Italiana dell’Acconciatura, Paola Panvini, di CNA Benessere e Sanità e Laura Cipollone, coordinatrice nazionale CNA Benessere e Sanità.