Attività forestale, l’appello alla ripresa da Confagricoltura

confagricoltura

ROMA – Confagricoltura rivolge un appello al Governo affinché sia data la possibilità al settore forestale di riprendere la piena operatività. Con ulteriori giorni di fermo, infatti, si rischia di compromettere non solo la vitalità di importanti settori economici, ma anche la gestione di delicati sistemi ambientali.

Confagricoltura ricorda che si tratta di un settore che coinvolge agricoltori, forestali, artigiani, industriali della carta e del legno – mobilitati per fornire il materiale necessario per fabbricare pallet, pacchi, cartone, imballaggi, carta igienica e tutti i beni derivanti dal legno – produttori di energia e gli stessi consumatori, che rischiano di disporre di limitato e non idoneo combustibile per il riscaldamento nel prossimo inverno.

La filiera del bosco/legno, inoltre, ha tutte le condizioni di riprendere il lavoro ottemperando alle norme sanitarie imposte dai decreti covid-19.

Occorre prendere esempio dal modello francese, evidenzia Confagricoltura, che ha sottolineato l’importanza strategica del settore in quanto un anello importante per garantire la continuità della vita economica del Paese, ma soprattutto come attività che contribuisce a rendere resiliente la società di fronte alla crisi, mantenendo in salute il sistema forestale e garantirne il futuro.

In tale quadro è ancor più indispensabile, per l’Organizzazione degli imprenditori agricoli, riattivare le filiere forestali al fine di evitare la concorrenza da altri Paesi europei ed extraeuropei, che non hanno fermato il settore, nonché l’abusivismo forestale con tagli non autorizzati, piaga del nostro Paese. Ma soprattutto per evitare l’abbandono delle foreste, che potrebbe avere gravi conseguenze ambientali, soprattutto con l’approssimarsi della stagione estiva ed i possibili rischi di incendi

Preoccupazioni queste rimarcate ieri, durante la consueta conferenza stampa delle 18 della Protezione civile, dal presidente del Consiglio superiore della Sanità Franco Locatelli, che ha evidenziato l’importanza economica e ambientale dell’attività forestale.

Confagricoltura confida, quindi, che le prossime decisioni del governo in tema di riapertura di alcune attività, tengano conto delle richieste di un settore, in questo momento strategico, come quello forestale.