Azzolina: “Il post Covid ci dovrà vedere impegnati a ripensare un Paese che creda davvero nella scuola e nella sanità”

32
Lucia Azzolina – foto da Facebook

ROMA – “Che l’idea di affidare all’esercito il compito di risolvere il problema del tracciamento dei contagi a scuola fosse illusoria, è stato chiaro fin dall’inizio. Oggi sulla stampa sono riportati alcuni numeri: in Veneto sono state assegnate 10 squadre militari da 2 unità (20 persone in tutto), ancora meno in Emilia-Romagna, nessuna nel Lazio. Il problema del tracciamento è strutturale e arriva da lontano, dai tagli fatti negli anni. Servono investimenti e lungimiranza per recuperare il ritardo. Il post Covid ci dovrà vedere impegnati a ripensare un sistema e un Paese che creda davvero nella scuola e nella sanità”.

Lo afferma su Facebook l’ex ministra dell’istruzione Lucia Azzolina, parlamentare siciliana del Movimento 5 Stelle.