Biden, salario minimo di 15 dollari l’ora per i dipendenti federali

117

casa bianca usa

Aiuti alimentari a persone con basso reddito e garanzie salariali: gli ordini esecutivi di Biden in materia di welfare marcano una forte svolta rispetto alle politiche di Trump

WASHINGTON ‒ Joe Biden ha firmato oggi due ordini esecutivi di grande portata, che di fatto segnano una svolta significativa nei confronti delle politiche del suo predecessore. Il Presidente punta a fornire aiuti immediati alle famiglie in difficoltà a causa della pandemia, e ad aumentare i diritti salariali dei dipendenti federali.

Come stabilisce il primo ordine esecutivo, per le famiglie a basso reddito e per i bambini è previsto un ampliamento degli aiuti alimentari, che si tradurrà mediamente in un aumento di circa 50 dollari in più al mese per un famiglia con tre figli a carico. Verranno estesi gli aiuti a ulteriori 12 milioni di persone e verranno ridefiniti i parametri per stabilire il diritto ad usufruirne.

Inoltre, coloro che sono rimasti senza lavoro continueranno a ricevere l’indennità di disoccupazione nel caso in cui rifiutino un lavoro che possa mettere a rischio la loro salute.

Brian Deese, il direttore del Consiglio Economico Nazionale, ha affermato che “gli americani non possono permettersi di aspettare”: i dati statistici raccolti dal Census Bureau, spiega Deese, mostrano che circa 30 milioni di persone non hanno abbastanza cibo per sfamarsi, e che “molte sono appese a un filo. Hanno bisogno di aiuto, e noi ci impegniamo a fare tutto ciò che possiamo per fornirlo il prima possibile”.

Decine di milioni di americani incontrano gravi difficoltà economiche a causa dello scompiglio portato dal coronavirus nell’economia, e fornire aiuti alimentari è una priorità per questo governo.

Una rottura netta con l’amministrazione Trump è segnata anche dal secondo ordine esecutivo firmato oggi, che punta a ripristinare i diritti della contrattazione collettiva e a stabilire un salario minimo di 15 dollari all’ora per i dipendenti federali. Inoltre, è previsto un congedo d’emergenza retribuito per dipendenti e contractor governativi.