Cambiale agraria, il commento di Confagricoltura sulla decisione di Ismea

confagricoltura

“Esprimiamo apprezzamento per l’intervento messo in atto oggi da Ismea, particolarmente utile per sostenere il settore primario impegnato ad affrontare l’emergenza coronavirus”.

Il presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, commenta positivamente la decisione di Ismea di rilanciare la cambiale agraria e della pesca, con uno stanziamento di 30 milioni di euro che consentirà di erogare prestiti alle imprese agricole di importo fino a 30.000 euro a tasso zero, con una durata di cinque anni, di cui i primi due anni di preammortamento.

“La cambiale agraria – chiarisce Confagricoltura – è uno strumento di finanziamento agile che viene utilizzato dalle imprese per sostenere le spese di gestione ordinaria e per le anticipazioni colturali necessarie per lo svolgimento dell’attività agricola”.

Il nuovo intervento, che l’istituto mette in campo a pochi giorni dall’attivazione delle garanzie al 100% a favore dell’impresa agricole per i prestiti fino a 25.000 euro previsti dal cosiddetto Decreto Liquidità, si caratterizza per una procedura snella, in grado di assicurare l’erogazione del prestito con una tempistica molto veloce.

“Le imprese in questo momento hanno bisogno di interventi immediati – sottolinea Giansanti – per far sì che venga assicurata la prosecuzione delle attività agricole, fondamentali anche per sostenere l’occupazione e il reddito dei lavoratori”.