Conio investe sul personale attraverso la ricerca di nuove figure

74

telelavoroMILANO – Conio, il primo portafoglio italiano di Bitcoin, oggi si sta rivelando una delle App di più facile accessibilità e alla portata di tutti. La missione di Conio è di rendere Bitcoin e le valute digitali alla portata di tutti. Per poterlo realizzare ha infatti brevettato un sistema di custodia multifirma che permette la gestione in modo semplice e sicuro di digital asset. Oltre a custodire le proprie criptovalute, in App è possibile acquistare e vendere Bitcoin in modo veloce e smart.

Fin dalla sua fondazione nel 2015, ad opera di Christian Miccoli, Conio si è rivelata un’app cruciale nella gestione dei propri Bitcoin, mettendo in campo expertise e una grande facilità d’uso, nonché sicurezza e trasparenza anche per coloro che vogliono entrare in questo mondo per la prima volta.

La crescita inesorabile di Conio è evidente sia dai numerosi servizi offerti ai propri clienti, che sono raddoppiati rispetto al 2020 superando i 375.000, sia dalle partnership avviate negli ultimi anni, come quelle con Hype Bank, Nexi, e Banca Generali, con la quale ha lanciato il progetto Edufin 3.0, per portare l’educazione finanziaria ad un pubblico più trasversale, sviluppando diversi contenuti attraverso tutte le piattaforme social. Inoltre anche il fatturato è cresciuto del +72% nel 2021 rispetto al 2020, un ottimo risultato per il brand.

Un altro fattore chiave che ha contribuito allo sviluppo così rapido dell’azienda, tanto da farla diventare in pochissimo tempo una delle più solide del settore Blockchain, è stato investire sul proprio staff, composto da figure con diverse professionalità fra cui ad esempio developers, figure di marketing e comunicazione e business developers. Le assunzioni del 2021 hanno infatti portato ad un raddoppio del numero dei dipendenti in azienda. L’obiettivo della società è continuare in questa direzione attraverso l’assunzione di nuove figure che vadano in particolare ad ampliare il team tecnologico. Al momento, il focus principale è sulla ricerca di due Backend Developer e Android Developer.

Nello specifico i dettagli delle figure ricercate:

Backend Developer: uno/a sviluppatore/trice guidato dalla passione per la programmazione software e per le nuove tecnologie con almeno 4 anni di esperienza e con, preferibilmente, conoscenza di Python.

Android Developer: uno/a sviluppatore/trice in grado di implementare soluzioni robuste, curioso/a nei confronti delle nuove tecnologie e che ami il mondo mobile. La figura richiesta ha almeno 3 anni di esperienza, ottima conoscenza di Kotlin e librerie Android Jetpack, nonché delle best practices di sviluppo. L’aver sperimentato e/o utilizzato Jetpack Compose è un plus.

iOS Developer: uno/a sviluppatore/trice in grado di implementare soluzioni robuste, curioso/a nei confronti delle nuove tecnologie e che ami il mondo mobile. La figura richiesta ha almeno 2 anni di esperienza, ottima conoscenza di Swift e UIKit, nonché delle best practices di sviluppo. L’aver sperimentato e/o utilizzato SwiftUI è un plus.

Chiunque voglia entrare a far parte di questo mondo può scrivere a Conio attraverso l’indirizzo dedicato jobs@conio.com.

Conio è una realtà dinamica e in continua evoluzione. Ciò permette di avere una visione più ampia su quali siano le necessità di investimenti per far sì che la crescita sia costante e trasversale. Questo è il motivo che ha spinto a cercare e assumere queste nuove figure, nello specifico, per fare da ponte verso quello che sarà il futuro dei Bitcoin.

“Cerchiamo tre risorse animate dalla passione per la programmazione e della tecnologia, che sappiano stare al passo con i tempi di questo settore in continua evoluzione. Requisito fondamentale è la voglia di mettersi in gioco, imparare e fare la differenza. Per noi di Conio la tecnologia è al centro, per questo continuiamo ad investire in ricerca e sviluppo, ampliamento e formazione del team”, ha commentato Alessandro Frossi, CTO di Conio.