Conte alla Camera: ‘Risorse significative per l’occupazione femminile’

ROMA – “Sull’occupazione femminile accolgo l’impegno contenuto nella risoluzione di maggioranza approvata ieri e assicuro che una parte significativa” delle risorse del Recovery “sarà destinata a questo scopo”. Così il premier Giuseppe Conte alla Camera per le comunicazioni in vista del Consiglio europeo del 15 e 16 ottobre ribadendo l’impegno per l’assegno unico e al miglioramento dei servizi per conciliare il lavoro femminile delle madri lavoratrici.

“Nella trattativa con il Regno Unito “è fondamentale mantenere unità degli stati membri a fianco della commissione europea e del commissario negoziatore – ha proseguito Conte – Il tempo che rimane non è molto e per un negoziato così complesso va utilizzato con saggezza. Al No Deal preferiamo la ricerca di un accordo fino all’ultimo momento utile ma non ad ogni costo: deve essere un accordo equo”.

Al Consiglio europeo “confermerò la convinzione che le misure nazionali volte al contenimento del contagio” debbano poter contare “su una cornice europea di sostegno sanitario e economico”, ha affermato infine Conte. “Malgrado manchino i progetti, ribadiamo la nostra disponibilità al confronto”, ha detto alla Camera Matteo Bianchi della Lega nel dibattito sulle comunicazioni del premier sul prossimo Consiglio Ue.