Conte: “Troppi lavoratori a 4-5 euro l’ora, è paga da fame”

21

ROMA – “Quattro o cinque euro l’ora: questa è la paga da fame a cui tanti, troppi lavoratori sono ancora oggi costretti da un mercato del lavoro che spesso calpesta i loro diritti. Tra questi le lavoratrici e i lavoratori della vigilanza privata e dei servizi di sicurezza, che oggi manifestavano per chiedere il rinnovo del contratto nazionale per un comparto che occupa quasi 100mila persone”.

Lo ha scritto su Facebook il leader del Movimento 5 stelle, Giuseppe Conte. “Sono andato in piazza con loro, per testimoniargli – ha aggiunto – la vicinanza mia e del M5S. E per dirgli che noi non li lasceremo soli, che ci batteremo per dare all’Italia una legge che introduca un salario minimo. Lavoro significa dignità: non possiamo aspettare”.