Coronavirus, cambia l’autodichiarazione per gli spostamenti: il modulo

Coronavirus, cambia ancora l'autodichiarazione: il nuovo modulo

Il modello di autodichiarazione per gli spostamenti è stato aggiornato sulla base delle nuove disposizioni del DPCM 22 marzo 2020

ROMA – Le nuove disposizioni governative recante nuove misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19, prevedono che, fino al prossimo 3 aprile, ci si potrà spostare soltanto per:

  • comprovate esigenze lavorative
  • situazioni di necessità
  • motivi di salute

Gli spostamenti dovranno essere motivati con un modulo di autocertificazione, che é stato ulteriormente aggiornato oggi, 23 marzo, dal Ministero dell’Interno sulla base delle nuove disposizioni introdotte dal dpcm 22 marzo 2020.

Ecco il nuovo modulo di autocertificazione per spostamenti

Il sottoscritto _____________________________________, nato il _________ a ____________, residente in ___________________, e domiciliato in __________________ (_____), via ______________________________, identificato a mezzo da __________________________________ nr. __________________________,rilasciato __________________________________________________ in data __.___.______, utenza telefonica _________________, consapevole delle conseguenze penali previste in caso di dichiarazioni mendaci a pubblico ufficiale (art. 495 c.p.)

DICHIARA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITÀ

  1. di essere a conoscenza delle misure di contenimento del contagio previste dall’art. 1 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 marzo 2020, l’art. 1 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 marzo 2020, dall’art. 1 dell’Ordinanza del Ministro della salute 20 marzo 2020 concernenti le limitazioni alle possibilità di spostamento delle persone fisiche all’interno di tutto il territorio nazionale;
  2. di non essere sottoposto alla misura della quarantena e di non essere risultato positivo al COVID-19 di cui all’articolo 1, comma 1, lettera c), del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 marzo 2020;
  3. di essere a conoscenza delle sanzioni previste dal combinato disposto dell’art. 3, comma 4,del decreto legge 23 febbraio 2020, n. 6 e dell’art. 4, comma 2, del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 marzo 2020 in caso di inottemperanza delle predette misure di contenimento (art. 650 c.p. salvo che il fatto non costituisca più grave reato);

che lo spostamento è iniziato da ___________________________________________(indicare l’indirizzo da cui è iniziato lo spostamento) con destinazione_____________________________________________________________________________;

che lo spostamento è determinato da:

  • comprovate esigenze lavorative;
  • assoluta urgenza (“per trasferimenti in comune diverso”, come previsto dall’art. 1,comma 1, lettera b) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 marzo 2020);
  • situazione di necessità (per spostamenti all’interno dello stesso comune, come previsto dall’art. 1, comma 1, lett. a) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 marzo 2020 e art. 1 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 9 marzo 2020);
  • motivi di salute.

A questo riguardo, dichiara che ___________________________________________________ ________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ (lavoro presso…, devo effettuare una visita medica, rientro dall’estero, altri motivi particolari, etc….)

Data, ora e luogo del controllo

Firma del dichiarante                                                        L’Operatore di Polizia