Coronavirus in Italia, bollettino del giorno 11 novembre 2020:+32.961 nuovi casi

coronavirus covid-19 mercoledì

Il bollettino dell’11 novembre 2020 parlava di 32.961 nuovi casi 29.444 ricoverati, 3.081 quelli in terapia intensiva; 623 decessi

Nuova giornata con l’informazione de L’Opinionista sull’emergenza Coronavirus in Italia. Oggi, mercoledì 11 novembre andiamo a seguire le principali notizie e gli aggiornamenti sui dati forniti dal Dipartimento di Protezione Civile, che saranno preceduti a tutti gli aggiornamenti della giornata.

DATI COVID-19 IN ITALIA IL 10 NOVEMBRE

Il bollettino del 10 novembre 2020 parlava di 35.098 nuovi casi 28.633 ricoverati, 2.971 quelli in terapia intensiva; 580 decessi

I NUMERI REGIONE PER REGIONE

Secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute, le persone positive nelle Regioni erano: 135.505 in Lombardia, 55.589 nel Lazio, 41.780 in Emilia Romagna, 74.228 in Campania, 46.314 in Toscana, 58.835 in Piemonte, 50.250 in Veneto, 22.832 in Sicilia, 18.886 in Puglia, 8.960 in Sardegna, 13.336 in Liguria, 10.428 in Abruzzo, 7.841 in Friuli Venezia Giulia, 10.889 nelle Marche, 10.140 in Umbria, 5.847 in Calabria, 8.663 a Bolzano, 2.987 in Basilicata, 2.809 a Trento, 1.692 in Molise, 2.299 in Valle d’Aosta.

UFFICIALIZZATE LE NUOVE ZONE ARANCIONI

Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza che individua cinque nuove Regioni che passano dalla zona gialla a quella arancione: Abruzzo, Basilicata, Liguria, Toscana, Umbria. La Provincia autonoma di Bolzano, invece, diventa ufficialmente zona rossa e va ad aggiungersi a  Calabria, Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta.

VACCINO PFIZER EFFICACE AL 90% – COSTITUITO UN GRUPPO DI ESPERTI

Il vaccino sviluppato dall’azienda farmaceutica statunitense Pfizer, consorziata con la società di biotecnologie tedesca Biontech, è stato definito efficace al 90% ed é stato giudicato straordinario da Anthony Fauci, super esperto americano di malattie infettive. Intanto dal 4 novembre é attivo in Italia un gruppo di lavoro per organizzare la logistica della distribuzione dei vaccini in tutte le Regioni Italiane. Composto da 15 esperti e coordinato dal direttore alla prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, si occuperà del trasporto, dellla conservazione, fino alla somministrazione.

BRUSAFERRO SOTTOLINEA L’IMPORTANZA DELLA RICERCA

Il Presidente dell’Istituto superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, durante l’audizione in Commissione Affari sociali della Camera, ha sottolineato l’importanza della ricerca sugli anticorpi contro il Sars-Cov-2, che sta vedendo lo sviluppo di farmaci che a livello internazionale sono in parte già disponibili e a livello nazionale saranno disponibili il prossimo anno. Consentiranno di controllare e mitigare l’infezione in alcuni soggetti più fragili.

SITUAZIONE NEL MONDO

Nelle ultime ventiquattro ore in Francia si sono registrati 472 decessi; nel Regno Unito 20.412 nuovi casi e 532 morti. In Spagna, invece, si contavano 17.395 nuovi contagi e 411 morti; in Austria 6.120 nuovi casi.

I DATI COVID DELL’11 NOVEMBRE

Alle 17 circa la Protezione Civile ci ha aggiornato nuovamente su quelli che sono stati i dati giornalieri in Italia, relativi a guariti, positivi (in isolamento domiciliare con o senza sintomi).

Il bollettino dell’11 novembre 2020 parlava di 32.961 nuovi casi 29.444 ricoverati, 3.081 quelli in terapia intensiva; 623 decessi.