Coronavirus in Italia, bollettino del giorno 18 agosto 2020: +403 nuovi casi

covid19 martedì

Il bollettino del 18 agosto 2020 parla di 403 nuovi casi, 843 ricoverati, 58 quelli in terapia intensiva, 5 decessi

Nuova giornata con l’informazione de L’Opinionista sull’emergenza Coronavirus in Italia. Oggi, martedì 18 agosto andiamo a seguire le principali notizie e gli aggiornamenti sui dati forniti dal Dipartimento di Protezione Civile, che saranno preceduti a tutti gli aggiornamenti della giornata.

DATI COVID-19 IN ITALIA IL 17 AGOSTO

Secondo il Ministero della Salute i nuovi casi erano 320 e 4 i decessi. I positivi erano 14.842;  810 le persone ricoverate, 58 quelle in terapia intensiva.

I NUMERI REGIONE PER REGIONE

Secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute, le persone positive nelle Regioni erano:5.335 in Lombardia, 874 in Piemonte, 1.814 in Emilia-Romagna, 1.634 in Veneto, 687 in Toscana, 295 in Liguria, 1.329 nel Lazio, 195 nelle Marche, 567 in Campania, 59 nella Provincia autonoma di Trento, 325 in Puglia, 718 in Sicilia, 255 in Abruzzo, 201 in Friuli Venezia Giulia, 127 nella Provincia autonoma di Bolzano, 85 in Umbria, 110 in Sardegna, 149 in Calabria, 8 in Valle d’Aosta, 35 in Molise, 65 in Basilicata.

Per quanto riguarda le vittime, dall’inizio del’epidemia sono state: 16.840  in Lombardia, 4.140 in Piemonte, 4.453 in Emilia-Romagna, 2.096 in Veneto, 1.139 in Toscana, 1.569 in Liguria, 870 nel Lazio, 987 nelle Marche, 440 in Campania, 405 nella Provincia autonoma di Trento, 555 in Puglia, 286 in Sicilia, 472 in Abruzzo, 348 in Friuli Venezia Giulia, 292 nella Provincia autonoma di Bolzano, 80 in Umbria, 134 in Sardegna, 97 in Calabria, 146 in Valle d’Aosta, 23 in Molise, 28 in Basilicata.

CHIUSURA DISCOTECHE: IL COMMENTO DI LINUS

Fa scalpore la chiusura dell le discoteche in tutta Italia, senza possibilità di deroghe per le Regioni, scrive su Facebook il dj e direttore di RadioDeejay Linus. ” E così, da oggi, quando peraltro non conta quasi più niente, le discoteche torneranno a restare chiuse. Ho dovuto mordermi la lingua in queste settimane per evitare di infilarmi in polemiche di cui proprio faccio volentieri a meno, ma adesso che è stata presa la decisione posso chiedermi…ma quale imbecille di politico, governatore, sindaco o questore poteva pensare che si potessero aprire e non avere assembramenti?!? I gestori delle discoteche non sono esattamente una categoria al di sopra di ogni sospetto, ma come puoi pensare che la gente in un locale non faccia quello per cui c’è andata, cioè stare insieme? Perché le avete fatte aprire, eravate ubriachi o interessatii? A Ibiza, capitale delle discoteche europee, hanno avuto il coraggio di tenerle chiuse, qui ogni zona poteva decidere in funzione dei casi della regione. Perché nei locali al mare (gli unici aperti) si sa che ci vanno solo i ragazzi del posto, non i turisti”.

I DATI COVID DEL 18 AGOSTO

Alle 18 il Ministero della Salute ci aggiornerà nuovamente su quelli che saranno stati i dati giornalieri in Italia, relativi a guariti, positivi (in isolamento domiciliare con o senza sintomi, ricoverati, con particolare attenzione a quelli che sono in terapia intensiva o sub-intensiva).

Secondo il Ministero della Salute i nuovi casi erano 403 e 5 i decessi. I positivi erano 15.089;  843 le persone ricoverate, 58 quelle in terapia intensiva.