Coronavirus in Italia, bollettino del giorno 23 luglio 2020: + 306 nuovi casi

coronavirus covid-19 giovedì

Il bollettino del 23 luglio 2020 parla di 306 nuovi casi, 713 i ricoverati con sintomi, 49 in terapia intensiva, 10 nuovi decessi

Nuova giornata con l’informazione de L’Opinionista sull’emergenza Coronavirus in Italia. Oggi, giovedì 23 luglio 2020, andiamo a seguire le principali notizie e gli aggiornamenti sui dati forniti dal Dipartimento di Protezione Civile, che saranno preceduti a tutti gli aggiornamenti della giornata.

DATI COVID-19 IN ITALIA IL 22 LUGLIO

Secondo il Ministero della Salute i nuovi casi erano282, i decessi 9.  I guariti erano 217: i soggetti ricoverati in terapia intensiva erano 48, 724 quelli ricoverati con sintomi, e 11.550 in isolamento domiciliare. Non is sono registrati nuovi casi in Puglia, Abruzzo e Valle d’Aosta.

I NUMERI REGIONE PER REGIONE

Secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute, le persone positive nelle Regioni erano: 6.975 in Lombardia, 789 in Piemonte, 1.325 in Emilia-Romagna, 643 in Veneto, 332 in Toscana, 195 in Liguria, 889 nel Lazio, 140 nelle Marche, 41 nella Provincia autonoma di Trento, 315 in Campania, 56 in Puglia, 98 in Friuli Venezia Giulia, 109 in Abruzzo, 161 in Sicilia, 96 nella Provincia autonoma di Bolzano, 16 in Umbria, 12 in Sardegna, 75 in Calabria, 1 in Valle d’Aosta, 11 in Molise, 43 in Basilicata.

Il numero dei decessi invece é: 16.798 in Lombardia, 4.123 in Piemonte, 4.281 in Emilia-Romagna, 2.057 in Veneto, 1.131 in Toscana, 1.565 in Liguria, 855 in Lazio, 987 nelle Marche, 405 nella Provincia autonoma di Trento, 434 in Campania, 548 in Puglia, 345 in Friuli Venezia Giulia, 470 in Abruzzo, 283 in Sicilia, 292 nella Provincia autonoma di Bolzano, 80 in Umbria, 134 in Sardegna, 97 in Calabria, 146 in Valle d’Aosta, 23 in Molise, 28 in Basilicata.

NESSUN RINVIO PER LE SCADENZE FISCALI

Nonostante le richieste di contribuenti e commercialisti non è stata possibile un’ulteriore proroga delle scadenze fiscali ordinarie: avrebbe fatto mancare alle casse dello Stato un flusso stimato intorno a 8,4 miliardi.

I DATI COVID DEL 23 LUGLIO

Alle 18 il Ministero della Salute ci ha aggiornato nuovamente su quelli che sono stati i dati giornalieri in Italia, relativi a guariti, positivi (in isolamento domiciliare con o senza sintomi, ricoverati, con particolare attenzione a quelli che sono in terapia intensiva o sub-intensiva).

Secondo il Ministero della Salute i nuovi casi erano 306, i decessi 10.  I guariti erano 217: i soggetti ricoverati in terapia intensiva erano 49, 713 quelli ricoverati con sintomi, e 11.462 in isolamento domiciliare. Non is sono registrati nuovi casi in Puglia, Abruzzo e Valle d’Aosta.