Coronavirus in Italia, bollettino del giorno 24 agosto 2020: +953 nuovi casi

coronavirus lunedì

Il bollettino del 24 agosto 2020 parla di 953 nuovi casi,1.045  ricoverati, 65 quelli in terapia intensiva, 4 decessi

Nuova giornata con l’informazione de L’Opinionista sull’emergenza Coronavirus in Italia. Oggi, lunedì 24 agosto andiamo a seguire le principali notizie e gli aggiornamenti sui dati forniti dal Dipartimento di Protezione Civile, che saranno preceduti a tutti gli aggiornamenti della giornata.

DATI COVID-19 IN ITALIA IL 23 AGOSTO

Secondo il Ministero della Salute i nuovi casi erano 1210 e 7 i decessi. 971 le persone ricoverate, 69 quelle in terapia intensiva, 17.398 quelle in isolamento domiciliare.

I NUMERI REGIONE PER REGIONE

Secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute, le persone positive nelle Regioni erano: 5.576 in 5.782 in Lombardia, 1.061 in Piemonte, 2.034 in Emilia-Romagna, 1.989 in Veneto, 980 in Toscana, 398 in Liguria, 2.027 nel Lazio, 245 nelle Marche, 925 in Campania, 43 nella Provincia autonoma di Trento, 467 in Puglia, 903 in Sicilia, 332 in Abruzzo, 291 in Friuli Venezia Giulia, 157 nella Provincia autonoma di Bolzano, 160 in Umbria, 338 in Sardegna, 166 in Calabria, 11 in Valle d’Aosta, 58 in Molise, 71 in Basilicata.

Per quanto riguarda le vittime, da inizio emergenza erano: 16.856 in Lombardia, 4.143 in Piemonte, 4.456 in Emilia-Romagna, 2.104 in Veneto, 1.139 in Toscana, 1.571 in Liguria, 874 nel Lazio, 987 nelle Marche, 441 in Campania 405 nella Provincia autonoma di Trento, 555 in Puglia, 286 in Sicilia, 472 in Abruzzo, 348 in Friuli Venezia Giulia, 292 nella Provincia autonoma di Bolzano, 80 in Umbria, 134 in Sardegna, 97 in Calabria, 146 in Valle d’Aosta, 23 in Molise, 28 in Basilicata.

SPERANZA: “NON CI SARA’ UN NUOVO LOCKDOWN”

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha dichiatato che, nonostante l’aumento dei contagi, non ci sarà un nuovo lockdown, assicurando che anche con i Governatori si converrà un metodo di procedere comune. La situazione non è paragonabile a quella di febbraio-marzo, quando la curva di contagi era fuori controllo e non esisteva un apparato pronto a tracciare e isolare i casi.

BASSETTI: “CONDIVIDO L’INTERVENTO DEL MINISTRO SPERANZA”

Scrive su Facebook il Professor Matteo Bassetti, Direttore del Reparto Malattie Infettive del Policlinico San Martino. “Oggi voglio fare un grande applauso al ministro Roberto Speranza che ha detto in un’intervista che la situazione italiana non è paragonabile a quella di marzo.

Si è detto anche ottimista perché Il nostro Servizio sanitario nazionale si è molto rafforzato. Ha anche detto che la situazione non è paragonabile a quella di febbraio-marzo, quando avevamo una curva di contagi fuori controllo e non avevamo un apparato pronto a tracciare e isolare i casi. Un ottimo intervento cauto, ma rassicurante, che condivido al 100%”.

I DATI COVID DEL 24 AGOSTO

Alle 18 il Ministero della Salute ci aggiornerà nuovamente su quelli che saranno stati i dati giornalieri in Italia, relativi a guariti, positivi (in isolamento domiciliare con o senza sintomi, ricoverati, con particolare attenzione a quelli che sono in terapia intensiva o sub-intensiva).

Secondo il Ministero della Salute i nuovi casi erano 953 e 4 i decessi.1.045 le persone ricoverate, 65 quelle in terapia intensiva, 18.085 quelle in isolamento domiciliare.