Cottarelli favorevole al green pass, ironizza sul semaforo rosso e la “dittatura stradale”

48

MILANO – “Il semaforo rosso è punitivo, un prodotto del pensiero unico, della dittatura stradale. Io personalmente mi fermo se c’è il rosso, ma voglio che tutti siano liberi di scegliere se fermarsi o no. Non vedo l’ora di farmi investire in nome di questa libertà”.

Così sul suo account Twitter il professor Carlo Cottarelli (foto), direttore dell’Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani dell’Università Cattolica ed ex commissario per la revisione della spesa. Cottarelli lascia intendere, con un esempio ironico e paradossale, di essere favorevole al green pass.