Minaccia di morte moglie e figli, in carcere per maltrattamenti in famiglia

COSENZA – Ha minacciato di morte, brandendo un coltello da cucina, la moglie e i figli urlando contro di loro frasi sconnesse e intimidatorie. Un uomo di 54 anni è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Corigliano Rossano con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e atti persecutori.

I poliziotti, intervenuti a seguito di una segnalazione giunta al 113 per una lite in famiglia, hanno trovato e bloccato l’uomo che è stato sorpreso mentre urlava contro i congiunti costretti ad asserragliarsi in una stanza dell’appartamento.

Dalle immediate verifiche effettuate, gli agenti hanno rilevato le condotte reiterate è violente perpetrate dal cinquantaquattrenne che, nel tempo, avrebbero provocato nei componenti del nucleo familiare, stati di ansia e di terrore. Stando ai racconti raccolti sono emersi, inoltre, numerosi episodi con maltrattamenti, percosse e minacce. L’uomo è stato portato in carcere a Castrovillari.