La Gdf di Verona scopre 240 lavoratori irregolari

guardia di finanzaVERONA – La Guardia di Finanza di Verona, con il supporto di Inps e Inail, ha scoperto 240 lavoratori irregolari e 7 in nero, tutti di una stessa cooperativa. Il risultato è frutto di una serie di controlli volti al contrasto del lavoro sommerso e dello sfruttamento della manodopera che ha avuto come epicentro una società cooperativa operante nel settore dell’assistenza alla persona.

I finanzieri hanno contestato alla cooperativa, per gli anni dal 2014 al 2016, irregolarità per oltre 830mila euro (evasione contributiva pari a oltre 300mila euro nonché una base imponibile Inail di oltre 530mila euro). Il datore di lavoro è stato denunciato.

Sono state contestate sanzioni amministrative per oltre 320mila euro (113mila per violazioni alla normativa sul lavoro e 206mila euro per il mancato versamento dei contributi previdenziali ai dipendenti). Nel 2019 sono stati scoperti 950 persone impiegate in violazione della normativa sul lavoro (691 irregolari e 265 in nero) e sanzionato 108 datori di lavoro.