D’Alfonso risponde a Salvini: il commento del senatore Pd sul coronavirus e le rsa

ROMA – Settemila morti nelle Rsa da febbraio, il 40% per coronavirus. Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha dichiarato sulle inchieste sulle case di riposo: “Faccio un appello, perché leggo di perquisizioni in tutta Italia e di inchieste in tutte le regioni: possiamo almeno aspettare che l’epidemia sia finita? Che i medici e i pazienti abbiano finito di morire, prima di mandare ispettori, guardia di finanza o nas?”.

Ecco cosa si legge stamane in un post pubblicato su Facebook dal senatore del Pd Luciano D’Alfonso (foto): “Caro Matteo, io invece propongo più controlli su protocolli, sull’utilizzo di dispositivi di protezione adatti e maggiori verifiche sullo stato di salute degli ospiti delle rsa e del personale sanitario con tamponi. I controlli non sono contro gli operatori sanitari ma servono per tutelare sia i pazienti che gli operatori stessi. Proprio questi ultimi, infatti, hanno sporto denunce su situazioni aberranti in alcune Rsa”.