Dalise ci parla di “Sono solo parole”, la nuova rubrica di dirette Instagram

43

dalise

“Scrivo canzoni e credo fortemente in ogni parola che canto. Sono una donna, faccio musica e uso il mio corpo per comunicare, in maniera ancora più forte , l’anima delle mie canzoni”

Sono solo parole” è la nuova rubrica di dirette instagram che è partita l’8 marzo sul profilo di Dalise e includerà dieci appuntamenti a cadenza settimanale ogni martedì sera alle ore 21:15. Dalise ci ha gentilmente concesso un’intervista.

“Sono solo parole” è il nuovo format live, di che cosa si tratta?

Di un appuntamento settimanale di dirette sul mio profilo Instagram. Ogni martedì alle ore 21.15 fino alla metà di maggio.

Una delle tematiche principali sarà la discriminazione di genere, come sarà trattata?

Ogni settimana ci sarà un’ospite del mondo della musica, della moda, della cultura e condividerà con noi le sue esperienze personali e professionali seguendo 5 parole che condurranno la diretta. Saranno quelle parole che ci permetteranno di indagare e riflettere non solo sulla discriminazione di genere, ma anche sugli stereotipi di bellezza, la stigmatizzazione del corpo della donna etc.

Quanto c’è da lavorare sotto questo aspetto?

C’è tanto ancora da fare. Soprattutto c’è da rivoluzionare il significato delle parole, di cosa significhino per la nostra società, soprattutto su tutti quei termini ed espressioni che pongono la donna su un gradino inferiore rispetto all’uomo e mi riferisco ai diritti della singola persona. Un esempio? Clausole di contratti di lavoro che determinano l’interruzione dello stesso in caso di gravidanza o un salario inferiore rispetto a quello dei colleghi uomini a parità di compiti e capacità.

Come ti sei avvicinata al mondo cantautorale?

Non so se mi sono avvicinata io o se è stato lui a decidere di avvicinarsi a me. Ho cominciato a scrivere brani che sentivo di poter interpretare quando ho incontrato Stefano Zanchetti nel 2013. Abbiamo cominciato con una canzone e la nostra sinergia ha fatto il resto.