Debora Scalzo a Catania per il Festival del Libro e della Cultura

debora scalzo

Sarà dal 19 al 21 settembre tra gli ospiti dell’edizione 2019 di Etna Book in veste di giurata tecnica all’interno del Concorso Letterario “Cultura sotto il Vulcano

CATANIA – La famosa scrittrice siciliana Debora Scalzo, sarà tra gli ospiti di Etna Book 2019 Festival Internazionale del Libro e della Cultura di Catania, il prossimo 19-20-21 settembre, in veste di giurata tecnica all’interno del Concorso Letterario: “Cultura sotto il Vulcano”.

Dichiarando: “Sono onorata di far parte della giuria tecnica di EtnaBook. Il Festival è un grande evento letterario che avvicina i giovani alla cultura e che finalmente nasce anche nella mia città d’origine che porto sempre nel cuore, la mia amata Catania”.

Nota al grande pubblico non solo come scrittrice sempre in prima linea per le Forze dell’Ordine, ma anche come autrice musicale, sceneggiatrice cinematografica e art director della casa di produzione televisiva cinematografica e teatrale Aiò Produzioni. Un’artista a tutto tondo, che alla sua passione per la scrittura è riuscita a unire anche la moda, firmando un’importante collaborazione con il Maestro Domenico Auriemma in arte Dstyle (stilista di occhiali luxury di star di fama internazionali, quali Lady Gaga e Rihanna). Il 29 aprile scorso è uscita in Italia e all’estero la sua primissima linea di occhiali: Dstyle for Debora Scalzo Collection, presentati in anteprima mondiale durante l’Arab Fashion Week di Dubai, accolta con successo è già amata da tanti artisti del panorama musicale e cinematografico italiano e internazionale. Dal 1° giugno la collezione è in vendita in tutti gli Emirati Arabi, sull’importante boutique negozio di lusso “Italian Affair”.

Non solo orgoglio italiano nel mondo, ma soprattutto, orgoglio siciliano. Non ci resta che aggiungere la sua citazione anche come motto di vita, per chi crede nei propri sogni e lotta con sacrificio e determinazione per realizzarli: “Chi sogna vive ama crea… Chi sogna può arrivare ovunque”.