Di Battista difende Di Maio: “È inesperto? No, dice cose giuste”

ROMA – Luigi Di Maio pensa a dimissioni dal vertice del Movimento? Niente di più falso. Lo staff del ministro degli Esteri ha smentito seccamente la notizia. Adesso, a tendere la mano a Di Maio ci pensa Alessandro Di Battista.

“Luigi Di Maio sta parlando, per me, come dovrebbe parlare un Ministro degli Esteri. Qualcuno dice che è ‘inesperto’. Però per me sta parlando bene. Erano anni che aspettavo un Ministro degli Esteri che parlasse di pace. Pare che parlare di pace sia ormai diventato un insulto… Invece Di Maio fa bene a dire che Russia e Stati Uniti, e tutti i protagonisti delle crisi internazionali, si devono sedere e devono dialogare. E che una guerra nei confronti dell’Iran sarebbe devastante”, ha detto Di Battista in un’intervista a “Povera Patria” su Rai2 che andrà in onda lunedì 13 gennaio.

Di Battista ribadisce le proprie riserve sull’attuale governo perché afferma di avere “enormi perplessità sul Pd”, ma è pronto a “festeggiare” le eventuali azioni positive e in particolare “la revoca delle concessioni autostradali”.

Per quanto riguarda il M5S, aggiunge Di Battista, “è un momento di difficoltà, ma tante cose sono state fatte. Il Paese complessivamente ha delle leggi che l’hanno reso più civile rispetto a tre anni fa”, come la cosiddetta “spazzacorrotti”, la prescrizione e il reddito di cittadinanza.