Di Maio: “L’Italia difende i diritti, come nei casi di Regeni e Zaki”

20

ROMA – L’Italia crede “nella centralità della persona e dei suoi diritti fondamentali”, un “cardine della nostra azione di politica estera”. Ne è un esempio “l’azione costante che portiamo avanti al fine di ottenere verità e giustizia sulla barbara uccisione di Giulio Regeni. Ne è un altro esempio l’impegno discreto ma determinato che abbiamo messo in campo sul caso Zaki, ottenendo con la sua scarcerazione un primo risultato, a testimonianza dell’importanza della presenza del corpo diplomatico italiano a Il Cairo al massimo livello”.

Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio (foto), alla Conferenza degli ambasciatori e delle ambasciatrici.