‘Divina Crossing, con Dante in viaggio attraverso il rock’ in scena a Casalgrande

157

CASALGRANDE (RE) – ‘Divina Crossing, con Dante in viaggio attraverso il rock’ sarà in scena al teatro Fabrizio De André di Casalgrande sabato 13 novembre alle ore 21. Ingresso: 15 euro. Questo il cast: Giacomo Voli (The Voice) e Matteo Zironi alla voce, Cesare Barbi (già Ladri di Biciclette, Rio e studio session con Ligabue, Cremonini e tanti altri) alla batteria, Daniele Bagni (detto Barny) al basso, Nick Messori (ex chitarrista di Gianluca Grignani) alla chitarra e Alfonso de Prisco alle tastiere. Da un’idea di Francesca Mercury e Pierluigi Cassano.

Il 14 settembre del 1321 moriva il sommo poeta Dante Alighieri. A settecento anni dalla morte l’Associazione Musicale Avanzi di Balera Modenesi propone una rilettura assolutamente inedita dell’Inferno del capolavoro dantesco, la Divina Commedia, attraverso un nuovo progetto che coniuga l’aspetto culturale all’intrattenimento, portando lo show all’attenzione di un pubblico poliedrico. E’ un viaggio che unisce le narrazioni degli episodi danteschi e della storia del rock con il linguaggio universale della musica, attraverso brani celeberrimi, eseguiti dal vivo. Il tutto completato da proiezioni di opere pittoriche originali.

Lo smarrimento di Dante nella proverbiale selva oscura viene associato a quello di tante star della musica che hanno bruciato troppo presto la loro esistenza, come Jimi Hendrix. Il suicidio di Pier Della Vigna alla tragica fine di Kurt Cobain, che pose fine alla sua vita uccidendosi con un colpo di fucile. Rivivremo il tragico amore di Paolo e Francesca sulle note di “Sweet Child O’ Mine” dei Guns n’ Roses, che Axl scrisse per la moglie Erin, in quello che fu un rapporto disperato e distruttivo. Il folle volo di Ulisse sarà eseguito sulle note dei tabù infranti del duca bianco David Bowie, e non mancheranno atmosfere suggestive e cariche di fascino tenebroso con le note degli Stones, che faranno apparire Satana con “Sympathy For The Devil”. E poi gli avari, gli ignavi, i golosi e tutta la sequela dei gironi infernali…