Dl Ristori 2, Prandini (Coldiretti): “Tagliare il costo lavoro”

Logo ColdirettiROMA – “Serve un deciso taglio del costo del lavoro con l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali in agricoltura protratto alla fine dell’anno, per continuare a garantire l’approvvigionamento da parte delle imprese agricole duramente colpite dalle chiusure della ristorazione che hanno tagliato gli acquisti di cibi e bevande”.

E’ quanto chiede il presidente della Coldiretti, Ettore Prandini, nel Dl ristori 2 per contenere gli effetti diretti ed indiretti delle misure di contenimento varate dall’ultimo Dpcm.

“Gli effetti della chiusura delle attività di ristorazione – conclude Prandini – si fanno sentire a cascata sull’intera filiera agroalimentare con disdette di ordini per le forniture di molti prodotti agroalimentari, dal vino all’olio, dalla carne al pesce, dalla frutta alla verdura ma anche su salumi e formaggi di alta qualità che trovano nel consumo fuori casa un importante mercato di sbocco”.