Draghi: “L’invasione dell’Ucraina? Un errore spaventoso di Putin”

22

SOMMACAMPAGNA (VR) – L’invasione dell’Ucraina è stato “un errore spaventoso” di Vladimir Putin, tanto che anche se “sapevo” che sarebbe accaduto “non ci volevo credere”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi, rispondendo alle domande degli alunni della 2D della scuola secondaria di Sommacampagna, secondo quanto riportato da palazzo Chigi.

“Lo sapevo, ne ero sicuro ma non ci volevo credere. Non si portano 200.000 truppe in assetto di guerra sul confine di un paese se non per attaccare. Io ero sicuro sarebbe successo perché purtroppo è successo anche in passato con l’Unione Sovietica. Allo stesso tempo non volevo crederci. Ho parlato con Putin fino all’ultimo e ci siamo dati appuntamento per risentirci, ma lui ha lanciato l’invasione. È un dramma terribile, un errore spaventoso fatto da Putin”.