Draghi: “La scuola è fondamentale per la democrazia e va protetta”

9

ROMA – “La scuola è fondamentale per la democrazia, va tutelata, protetta, non abbandonata. Grazie” al ministro, agli insegnanti, ai genitori, “per gli sforzi di oggi e delle prossime settimane e mesi”. Lo ha detto il premier Mario Draghi nella sua conferenza stampa a Palazzo Chigi, aperta con gli auguri di buon anno. “Un anno che dobbiamo affrontare con realismo, prudenza ma anche fiducia e soprattutto con unità”, ha sottolineato il presidente del Consiglio.

“Non dobbiamo mai perdere di vista una costatazione, gran parte dei problemi che abbiamo oggi dipende dal fatto che ci sono dei non vaccinati. Quindi c’è l’ennesimo invito a tutti gli italiani che non si sono vaccinati a farlo, anche con la terza dose”, ha aggiunto Draghi. “Il governo sta affrontando la sfida della pandemia e la diffusione di varianti molto contagiose con un approccio un po’ diverso rispetto al passato: vogliamo essere molto cauti ma anche cercare di minimizzare gli effetti economici, sociali, soprattutto sui ragazzi e le ragazze, che hanno risentito delle chiusure dal punto di vista psicologico e della formazione”.