Ente Fiera di Tirana propone contributi per le imprese italiane per aprire in Albania

TIRANA – Dopo i lusinghieri risultati ottenuti con il primo bando per la promozione nei mercati esteri a favore delle imprese singole italiane pubblicato due anni fa, all’interno del Programma Triennale per l’Internazionalizzazione, l’Ente Fiera di Tirana propone un secondo avviso relativo al bando destinato alle Micro, Piccole e Medie Imprese italiane. Lo stanziamento è di 3 milioni e mezzo di euro per la realizzazione di piani di penetrazione nei mercati balcanici. Gli aiuti partono da un minimo di 15 mila euro a un massimo di 150 mila euro.

IL NUOVO BANDO. Le agevolazioni del nuovo bando, per un totale di 3,5 milioni di euro, verranno concesse per servizi di consulenza prestati da consulenti esterni, locazione, installazione e gestione stand per partecipare a fiere e mostre, spese per la realizzazione di campagne e strumenti promozionali, spese per l’organizzazione e la realizzazione all’estero di missioni e workshop, spese per la realizzazione di educational tour. Le domande potranno essere presentate a partire dal 5 settembre 2018 e fino al 20 febbraio 2019, attraverso la piattaforma elettronica BLG (www.blg.al -> Presentazione Pratica).

“In tre anni abbiamo ottenuto ottimi risultati: oltre 200 imprese, in forma singola e associata, hanno risposto ai bandi e molte di queste hanno perfezionato i loro piani commerciali per l’estero o partecipato a missioni istituzionali importanti. Adesso stiamo irrobustendo gli interventi e, là dove è necessario, migliorando gli strumenti messi in campo a favore delle imprese che puntano ai mercati esteri”, afferma il direttore di Ente Fiera Marco Gentili. “Questo nuovo bando rafforza le politiche a sostegno delle nostre aziende. L’export è in miglioramento e in questi ultimi tre anni numerose aziende sarde, dall’agroalimentare all’ICT, hanno aperto nuovi canali commerciali oltre i confini nazionali o hanno consolidato la loro presenza nei mercati balcanici. Riteniamo che tutto ciò sia merito anche del Programma per l’Internazionalizzazione varato nel 2015 e aggiornato nella scorsa primavera per il triennio 2017-2020. Tra le azioni previste, oltre ai nuovi bandi per le imprese singole, mi preme sottolineare l’importanza della seconda edizione dell’Export HUB, attualmente in corso: una misura che nella prima edizione ha consentito di formare centinaia di manager e imprenditori sulle tematiche dell’internazionalizzazione, favorendo anche l’introduzione in azienda della figura dell’export manager. In questi anni abbiamo lavorato molto per dotare le nostre piccole e medie imprese delle competenze necessarie come pure abbiamo fornito loro servizi utili ad affrontare con successo i nuovi mercati. Tutte attività i cui effetti si vedranno sicuramente nel medio periodo. Inoltre già a partire da settembre e per il prossimo triennio intensificheremo le missioni istituzionali con l’obiettivo di portare alcune delle eccellenze del territorio e attrarre nuovi investimenti”.

Per informazioni www.entefiera.com oppure www.blg.al.