Europee, Sassoli (Pd): “Con Timmermans al via la sfida dei socialisti”

BRUXELLES – “Da Madrid con Timmermans è partita la sfida dei socialisti e democratici per rafforzare la loro presenza al Parlamento europeo e cambiare le politiche dell’Unione”. Lo dice David Sassoli, vicepresidente del Parlamento europeo, commentando l’ufficializzazione al Congresso dei socialisti Ue a Madrid della candidatura dell’attuale vicepresidente della Commissione Ue, Frans Timmermans, a presidente della prossima Commissione. “Quella di puntare su Timmermans come candidato socialista alle prossime elezioni europee è la migliore scelta possibile per i progressisti europei”.

Le prossime elezioni “saranno fondamentali per la tenuta dell’Europa e abbiamo bisogno di persone responsabili e credibili. Lavoreremo con Timmermans per portare avanti le nostre idee progressiste su giovani, donne, famiglie, diritti dei lavoratori, delle minoranze, imprese e immigrati. Il manifesto dei socialisti e progressisti è la base su cui rilanciare il progetto europeo”, prosegue.

“L’Europa democratica, dell’uguaglianza e dei diritti ha il dovere di opporsi con decisione alle forze populiste e xenofobe che non hanno alcuna identità europea, nessun interesse a trovare una collocazione in Europa e nessun progetto per rispondere alla crisi e alle difficoltà che stiamo affrontando”, conclude.