Fabrizio Bentivoglio: “Il cinema libero fa ancora riflettere”

ROMA – Movie Mag in onda stasera, 27 febbraio, alle 23.10 incontrerà Fabrizio Bentivoglio: “Forse il cinema non cambia il mondo, come si pensava un tempo, ma di certo il cinema che nasce dal libero pensiero, ancora oggi, è capace di far riflettere la gente”. A parlare è l’interprete della commedia ‘Croce e delizia’, protagonista del faccia a faccia con Federico Pontiggia nella prossima puntata di Movie Mag in onda in replica nella notte di Rai1.

Movie Mag intervista Valerio Mastandrea e Marco Giallini, protagonisti di Domani è un altro giorno, diretto da Simone Spada. Il film, remake dell’argentino Truman, racconta la storia di Tommaso e Giuliano, due amici per la pelle che si trovano ad affrontare la grave malattia di uno di loro, il quale ha anche un altro pensiero: a chi lasciare il suo affezionatissimo cane Pato.

Truman non è solo il cane protagonista dell’omonima pellicola argentina, ma anche il nome di un ben noto Presidente degli Stati Uniti (molto amato dal Grande Schermo) e dei protagonisti di diversi film di culto. Dei “Truman cinematografici” si occupa la rubrica See You Next Wednesday, viaggio cinefilo nella storia della Settima Arte firmato dal critico Alberto Farina.

Livio Beshir conduce gli spettatori di Movie Mag a Napoli, alla scoperta della mostra “I De Filippo – Il mestiere in scena”, dedicata a una delle famiglie più importanti e influenti del teatro italiano contemporaneo. A seguire, il magazine intervista Gerard Butler e Peter Mullan, protagonisti del thriller The Vanishing – Il mistero del faro di Krystoffer Nyholm.

Qual è il legame tra il cinema e le stelle? E quali film di Rai Movie sono consigliati in questo periodo per Cancro, Bilancia e gli altri segni zodiacali? Lo scopriamo con Simon & The Stars e il suo Cineoroscopo, che questa settimana assegna gli “Oscar dello Zodiaco”.

In chiusura di puntata, il Notiziario del Cinema intervista Antonio Medici e Paolo Pozzi di Anica per raccontare una grande innovazione: la multiprogrammazione delle sale cinematografiche dei piccoli centri, che d’ora in poi potranno programmare più film nell’arco della stessa giornata, diversificando così l’offerta.