Fase 2, Fontana: “Bisogna punire i clienti, non i negozianti”

MILANO – “Uscire non è più un divieto, ma il distanziamento e l’uso della mascherina sono fondamentali!”: il presidente della Lombardia Attilio Fontana lo ha ripetuto in un post su Facebook. “Se non ci riuscite – ha aggiunto – ben vengano le misure restrittive dei sindaci ai quali ancora una volta chiedo rigore e fermezza, per punire non i gestori dei locali, già penalizzati dal lockdown, ma i clienti che dimostrano poco rispetto anche nei loro confronti”.

E proprio su questo domani, lunedì 25 maggio, il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha annunciato che incontrerà il prefetto Riccardo Saccone “per verificare la situazione a valle del weekend”: “Ieri mi sono sentito con i Sindaci delle grandi città – ha aggiunto Sala – C’è frustrazione in noi perché tutti concordiamo che con le Forze dell’Ordine disponibili non si riesce a gestire gli assembramenti e che il richiamo al buonsenso funziona fino a un certo punto”.