Fontana: “Il coprifuoco in Lombardia era inevitabile, Salvini è d’accordo”

MILANO – Sono “leggende metropolitane” i retroscena sulla contrarietà del segretario della Lega Matteo Salvini al coprifuoco in Lombardia. Il presidente della Regione Attilio Fontana (foto) lo ha assicurato parlando a ‘Buongiorno’ su Sky Tg24.

“Matteo Salvini – ha spiegato – è venuto soltanto per conoscere più direttamente e approfonditamente quali erano i dati che erano in mio possesso. È tutto finito lì, è stata una sua valutazione dei dati, non c’è stato nessun litigio, nessuno scontro, nulla di tutto quello che queste favole raccontano. Alla fine, esaminati i dati, si è convinto che il coprifuoco era una situazione inevitabile”.

Dopo questo, ha aggiunto il governatore Fontana, “bisogna monitorare giorno dopo giorno e decidere se sia il caso di andare avanti con questi provvedimenti o se debbano esserne assunti di più gravi”.