Giornata della terra, Giulia Grillo: “Ognuno di noi deve continuare a fare la propria parte”

30

ROMA – “Parlamento e Consiglio Ue si sono messi d’accordo ieri mattina sui nuovi target ambientali. Entro il 2030, le emissioni nocive a livello comunitario dovranno essere ridotte «di almeno il 55%» rispetto ai dati del 1990. Entro il 2050 inoltre l’Europa si impegna a divenire neutrale da un punto di vista climatico, in modo che le emissioni nocive non superino la capacità della terra di assorbire tali gas. «È giunto il momento di investire in modo sostenibile», ha riassunto la commissaria agli affari finanziari Mairead McGuinness alla vigilia di un vertice internazionale sul clima, il “Leaders Summit on Climate”, voluto dagli Stati Uniti e dedicato al futuro del clima. Quale miglior modo allora per festeggiare la Giornata della terra, se non con questi impegni importanti presi dalle istituzioni internazionali. Ognuno di noi deve continuare a fare la propria parte per salvare la terra, ma la politica ha sempre la responsabilità più grande”.

Così l’ex ministra dell’istruzione Giulia Grillo (foto), deputata del Movimento 5 Stelle, in occasione della Giornata della terra che si celebra oggi, 22 aprile.