Governo, Calenda: “Saremo opposizione e proporremo alternative”

11

ROMA – “Faremo opposizione: non voteremo la fiducia, ma allo stesso tempo su ogni dossier proporremo soluzioni alternative o diremo se sono giuste. In una democrazia la funzione dell’opposizione è importante quasi quanto quella del governo”. Così il leader di Azione, Carlo Calenda, ai microfoni di Radio Anch’io ha spiegato la posizione del suo partito in vista della formazione del nuovo governo.

Quello del terzo polo “non è il voto dei privilegiati. Abbiamo debuttato con un risultato molto significativo con un partito costruito nel giro di un mese: Meloni alle prime elezioni ha preso il 2% e alle seconde il 4,5%. I partiti come il mio devono diventare forti non solo nelle città: è l’inizio di un percorso di crescita per un partito nato da poco tempo”, ha aggiunto.

Infine, Calenda si dice convinto “che il governo durerà poco. C’è una tempesta perfetta fatta di tassi di interesse in crescita, inflazione, recessione il prossimo anno e costi dell’energia strutturalmente alti”. Per il leader di Azione “gestire il governo è una fatto molto complicato: ci vuole una classe dirigente molto esperta”.