Governo, Conte: ‘Avanti ma stop alle liti e ora concentrazione’

ROMA – Alla vigilia di una settimana cruciale per manovra e decreto fiscale e dopo il voto sulla piattaforma Rousseau che ha scosso M5S (con conseguente faccia a faccia Grillo-Di Maio) arriva un messaggio unitario da parte del governo. Il governo non cadrà, dice il premier Giuseppe Conte.

“Il governo – è il messaggio del premier dalle colonne di ‘Repubblica – a gennaio non cadrà, ma basta con le liti, si rimanga concentrati. Con l’anno nuovo avanti con un cronoprogramma di riforme che l’Italia attende da anni. Nessuna aspirazione o velleità ad essere il nuovo leader M5S”.

Infine: “L’esecutivo un’anima ce l’ha – spiega Conte rispondendo a Zingaretti – ed è a un tempo visionaria e pragmatica. Per l’ex Ilva, spiega che Mittal si dice disponibile a tornare sui suoi passi, ma non esclude un intervento pubblico, non di sostituzione ma di sostegno e controllo”.