Gran Bretagna, tre giorni di celebrazioni per l’incoronazione di re Carlo

17

principe carloLONDRA – Arrivano da Buckingham Palace nuovi dettagli sull’incoronazione del re Carlo III d’Inghilterra che si svolgerà da sabato 6 a lunedì 8 maggio. In un comunicato la casa reale spiega che la celebrazione includerà un concerto aperto al pubblico al Castello di Windsor. La cerimonia ufficiale di sabato 6 avrà luogo nell’Abbazia di Westminster, sarà preceduta dalla ‘Processione del Re’ – che condurrà Carlo da palazzo reale al luogo sacro- sarà presieduta dall’arcivescovo di Canterbury e il servizio – si spiega – rifletterà “l’attuale ruolo del monarca e guarderà al futuro, mantenendo le radici nelle tradizioni e nelle glorie del passato”.

Si sa già che Carlo – che dovrebbe optare per la divisa da ammiraglio – ha già fornito indicazioni per una cerimonia più sobria, veloce e meno ‘affollata’ di quelle del passato. Il nuovo sovrano, accompagnato questa volta da tutta la famiglia, quindi tornerà a Buckingham Palace compiendo la ‘Processione dell’Incoronazione’, fra due ali di folla, per poi affacciarsi dal palazzo reale e salutare i sudditi. Domenica 7 maggio ci sarà un concerto al Castello di Windsor e il ‘Great Coronation Luncheon’. L’ultimo giorno, lunedì 8, sarà dedicato alle azioni del programma di volontariato. Il 7 maggio la Bbc organizzerà e trasmetterà in diretta al Castello di Windsor uno speciale concerto per l’incoronazione, che consentirà l’accesso al pubblico grazie alla distribuzione di migliaia di biglietti.

Come spiega il comunicato reale di Buckingham Palace, la selezione di chi potrà assistere al concerto sarà effettuata attraverso una votazione nazionale organizzata dalla Bbc. Al concerto parteciperanno anche volontari delle associazioni di beneficenza legate al nuovi sovrano e sarà presente “un’orchestra di livello mondiale che interpreterà i temi musicali preferiti di alcuni degli artisti più importanti” a livello globale. Inoltre, l’evento sarà scandito da esibizioni di ballerini, messe in scena ed effetti speciali nel giardino posto nell’area orientale del castello.

Accanto alle star del concerto, lo spettacolo – si spiega – “vedrà anche la partecipazione di The Coronation Choir” un gruppo ‘eterogeneo’ che raccoglierà membri di cori locali e cantanti dilettanti provenienti da tutto il Regno Unito, oltre a partecipanti di dei rifugiati, del servizio sanitario nazionale, dei gruppi di canto LGBTQ+ e dei cori per sordi. il tutto affiancato da un coro ‘virtuale’, composto da cantanti provenienti da tutto il Commonwealth. Negli stessi minuti luoghi iconici di tutto il Regno Unito verranno illuminati utilizzando proiezioni, laser, display di droni e illuminazioni.

Lo stesso giorno avrà luogo il cosiddetto ‘Great Coronation Lunch’, un pranzo ‘collettivo’ in cui tutti i vicini e tutte le comunità del paese saranno invitate “a condividere cibo e divertimento”. Infine, l’8 maggio si celebrerà la giornata “The Big Help Out”, una giornata di incoraggiamento ai cittadini a partecipare a programmi di volontariato in atto nelle loro contee. “Sua maestà il Re e la Regina consorte sperano che il fine settimana dell’incoronazione offra l’opportunità” ai cittadini “di trascorrere del tempo e festeggiare con amici, famiglie e comunità” in tutto il Regno Unito e nel Commonwealth, conclude la nota di palazzo reale.