Guè presenta il nuovo album “Madreperla”, on air il singolo “Mollami Pt.2”

17

gué pequenoMILANO – Ai microfoni di Rtl 102.5 Guè ha presentato “Madreperla”, il suo nuovo album uscito oggi, di cui è on air il singolo “Mollami Pt.2” e racconta in diretta in radiovisione le idee e le ispirazioni che sono dietro la sua intera realizzazione: «Per il mio nuovo album ho lavorato con un produttore leggenda della scena hip hop: Bassi Maestro. Abbiamo focalizzato la nostra attenzione sulla passione e sulla cultura del genere, creando delle sonorità che sicuramente guardano al futuro. Abbiamo usato tanti beat e campionamenti, è un album retro-futuristico. Non è un disco anni ’90, ma è pieno di citazioni e riferimenti alla cultura musicale di quell’epoca, come ispirazione viene da lontano. Crediamo che questo lavoro sia importante perché propone tutto il nostro bagaglio culturale e artistico, dimostra che dietro c’è uno studio e una cura nella creazione delle tracce».

Un disco ricco di featuring e collaborazioni, da Paky a Sfera Ebbasta passando per Marracash e Mahmood: «La cosa interessante di questo album è che circa la metà degli artisti con cui ho fatto i featuring si sono adattati con rispetto e professionalità – racconta Guè – Ad esempio, Anna. L’album è molto variegato, c’è di tutto e per tutti i gusti, non sono featuring a tavolino ma permettono al disco di essere più fresco e contemporaneo, rendendo la produzione più dinamica e interessante».

Ai microfoni di RTL 102.5 Guè racconta anche del lavoro con Bassi Maestro: «Lavorare con Bassi Maestro è stato incredibile perché conosce tutto e, siccome io sono molto curioso, è stato stimolante ed ho imparato molte cose. C’è stato un bel lavoro dietro, un lavoro che ti arricchisce rispetto a come si fa solitamente nel rap, dove ci si limita a fare sessioni con beat già pronti». Infine Guè si esprime anche sull’utilizzo dei social media: «Considero i social media come uno strumento di lavoro, mi piace mostrare ciò che faccio ma solo in relazione al mio lavoro», afferma. «Sono in un momento molto bello della mia carriera. Lavoro duramente, non c’è un rapper che non voglia collaborare con me e questo è interessante». E poi conclude: «Rimango fedele al mio genere».