I cani di casa sono più ansiosi del previsto, rumore prima fonte di disturbo

lega-nazionale-per-la-difesa-del-cane

MILANO – I cani di casa sono più ansiosi del previsto. Il rumore è la prima fonte di disturbo, seguito dalla paura. Lo indica la ricerca pubblicata sulla rivista Scientific Reports, dal gruppo dell’università finlandese di Helsinki, coordinato da Hannes Lohi. I problemi comportamentali e le ansie nei cani, scrivono i ricercatori, riducono la loro qualità di vita e possono portare alcuni padroni a rinunciare a loro. Per questa ragione, e considerando il gran numero di cani da compagnia, i ricercatori hanno voluto esplorare l’incidenza dell’ansia in questi animali grazie a una indagine condotta su 13.700 cani.

E’ stato scoperto che il 72,5% degli animali del campione ha comportamenti legati a stati di ansia, tra cui aggressività e paura. La prima causa di ansia per gli amici a quattro zampe è il rumore: il 32% dei cani del campione va in ansia se sente un rumore e al primo posto vi è quello dei fuochi d’artificio. I cani si agitano anche quando sentono i tuoni, ma questo succede soprattutto con l’età. La seconda forma d’ansia più comune emersa dalla ricerca è la paura, riscontrata nel 29% dei cani.