“I-Stanze” l’esposizione a Spazio Thetis di Venezia

75

Spazio Thetis inaugura la mostra “I-Stanze” Sabato 26 Febbraio 2022 nella cinquecentesca tesa 106 dell’Arsenale Novissimo di Venezia

VENEZIA – Nella cinquecentesca tesa 106 dell’Arsenale Novissimo di Venezia presso lo Spazio Thetis, si terrà l’inaugurazione della mostra “I-STANZE” Sabato 26 febbraio, alle ore 17.00.

Spazio Thetis, da sempre interessato ad esplorare le interazioni tra arte e impresa attraverso il filo conduttore della sensibilità ambientale, ha chiesto ad 11 Artisti di differenti modalità espressive, età e nazionalità, di mettere in relazione la loro poetica con l’attuale momento storico, così critico e talora tragico. Le risposte, le più diverse, si sono rivelate vere e proprie istanze, necessità improrogabili, che reclamano di essere espresse e manifestate. Così nasce questa particolare esposizione che non verte su un tema predefinito, ma si declina nelle diverse poetiche degli artisti presentando opere influenzate dai recenti avvenimenti e dall’evoluzione del loro sentire.

11 uffici temporaneamente liberi, ora spazi bianchi, diverranno personali mondi di 11 Artisti. L’esposizione vuole mettere in risalto i percorsi individuali ma nella ferma convinzione che l’arte travalichi il singolo e possa divenire insostituibile veicolo di comprensione e di dialogo con la società.

Come nella musica l’armonia rappresenta la pluralità, il pensiero sociale che necessita della melodia, dell’individualità per tradurre il pensiero in azione, per svolgere l’idea, la mostra I-STANZE vuole evidenziare la condizione dialettica dell’artista tra l’io e la collettività.

Spazio Thetis rappresenta la parte culturale e artistica di Thetis spa, società di ingegneria che sviluppa progetti e applicazioni tecnologiche per l’ambiente e il territorio e che vanta un’importante collezione permanente di arte contemporanea, che annovera installazioni come “Terzo Paradiso” di Michelangelo Pistoletto, “L’uomo che misura le nuvole” di Jean Fabre, “Le Sentinelle” di Beverly Pepper, solo per citarne alcune. L’attività artistica di Spazio Thetis si concentra su alcune tematiche: land art, arte ambientale, arte e scienza promuovendo e sostenendo l’arte contemporanea attraverso diverse iniziative presso la propria sede nell’antico Arsenale veneziano con il lussureggiante parco giardino. In tanti anni di attività ha collaborato con importanti istituzioni come musei, gallerie e fondazioni per la realizzazione di mostre temporanee, eventi collaterali Biennale e Padiglioni nazionali, ma anche in qualità di promotore e organizzatore esso stesso.

Gli Artisti partecipanti sono:
CLAUDIA BUTTIGNOL – FILIPPO LA VACCARA – ROBERTO MAZZETTO – FRANCESCA SACCANI – PAOLO FRASCATI – ARMANDO LOVATO – ANKON MITRA – CRISTINA TREPPO – LAURA GUILDA – LORENZO MARINI – MARICA MORO
Intervento site specific di NICOLÒ PELLARIN

ISTANZE

CLAUDIA BUTTIGNOL
“Portare in salvo la poesia e il paesaggio, tra loro intimamente connessi.Il paesaggio “punge e trapunge” e tu diventi occhio, lo ricrei, sempre nuovo, in tutti i tuoi sguardi, non ti sfugge nessuna pianta, nessun fiore, diventi radice e petalo, calabrone e farfalla. E prima che la sfuggente bellezza della natura appassisca definitivamente, la catturo mettendola sottovetro e creando erbari improbabili dove tutto si mescola in impreviste simbiosi”.

PAOLO FRASCATI
“La solitudine determinata dagli eventi in atto diventa un momento di introspezione e di ricerca dell’essenza dell’esistenza. Le mie sculture, foreste di anime e di figure antropomorfe, dialogano con gli eventi e inducono una riflessione sul rapporto tra corpo, mente e anima nel divenire della realtà”.

LAURA GUILDA
“Da troppo tempo ormai siamo ciechi e immobili di fronte ai problemi che minacciano il nostro futuro. Attraverso il mio lavoro vorrei contribuire a risvegliare la coscienza degli osservatori e stimolarli a modificare il loro modo di pensare e agire”.

FILIPPO LA VACCARA
“Le opere si pongono nel mondo di oggi come un miracolo visibile, come un pretesto per incontrarsi, fermarsi un attimo, proseguire arricchiti di qualcosa. Il linguaggio antico della terracotta e della pittura racconta il mondo di oggi, collegandosi al passato, proiettandolo nel futuro. Il lavoro stesso è l’oggi, il qui ed ora”.

ARMANDO LOVATO
“Attraverso la frenesia del pennello che traccia la fuga dei cavalli viene espressa un’ ISTANZA assolutamente contemporanea: il desiderio di un ambiente libero e si immagina un tempo che sia espressione delle emozioni”.

LORENZO MARINI
“Nella mia stanza ci sono lettere ordinate, pronte per scrivere le non-parole. Nella mia istanza ci sono lettere libere, nate per raccontare emozioni”.

ROBERTO MAZZETTO
“Raccontiamo storie. Per gli altri. Che ci facciano vergognare. Se lo meritano”.

ANKON MITRA
“Cerco di fluire nelle pieghe della natura, sovente invisibili, che divengono visibili a volte per un breve momento. Vorrei cristallizzare quei piccoli istanti, in cui l’universo si rivela dietro la coltre plissettata e subito diviene nuovamente misterioso. La mia stanza è un luogo dalle mille pieghe, chiaroscurali e sfumate, e vivo per la gioia di scoprire tutto ciò che si annida nelle fessure del cosmo”.

MARICA MORO
“Sweet dreams.

NICOLO’ PELLARIN
“Riflettere il Paesaggio”.

FRANCESCA SACCANI
“Esiste un’energia nascosta e sotterranea che non viene percepita ma alimenta ogni aspetto della nostra vita. Ogni realtà può sembrare piccola se presa singolarmente, ma tante realtà unite generano una grande ricchezza”.

CRISTINA TREPPO
“É necessario scavare, andare in profondità, portare in superficie quello che non vogliamo vedere”.

I-STANZE
26.02 – 07.04.2022

INAUGURAZIONE
26 Febbraio 2022 h. 17
Nel rispetto della normativa vigente, per accedere agli spazi, è obbligatorio esibire il green pass rafforzato e l’utilizzo della mascherina.

LOCATION
Spazio Thetis – Tesa 106 Arsenale Novissimo – Venezia Vaporetto (linea 4.1- 4.2 – 5.1- 5.2 Fermata: Bacini)

ORARI DI VISITA
Da Lunedi 28.02 a Venerdi dalle 10 alle 18
Solo su prenotazione: info@fg-comunicazione.it

PRODUZIONE e ORGANIZZAZIONE Spazio Thetis