Idrovolanti per far decollare spostamenti e turismo in Liguria

48

Un nuovo servizio che ridurrebbe i tempi di percorrenza con uno sguardo eco-sostenibile sia per l’ambiente sia per l’impianto acustico

GENOVA – “In un periodo di emergenza come quello del Covid, le idee e l’ingegno trovano sempre maggior identità, soprattutto per quanto riguarda il mondo del turismo. Alla Spezia è stato presentato un particolare progetto dove l’economia incontra le vacanze con relativo beneficio per tutto il nostro territorio: un servizio di trasporto aereo tramite idrovolante” informa l’assessore regionale al turismo Gianni Berrino.

Un’offerta studiata da attori privati e fortemente sostenuta dal nuovo assessore al turismo di La Spezia, Maria Grazia Frijia, per proporre un’offerta variegata che vada dagli armatori, ai croceristi, ma anche ai manager e che allo stesso tempo riporterebbe sul golfo la sua strategica importanza.

Un’idea che ridurrebbe i tempi di percorrenza, dove in 15 minuti si potrebbero raggiungere Pisa o Genova e in 25 minuti Firenze, senza contare l’utilità dei collegamenti da e per gli aeroporti. Un nuovo servizio che incentiverebbe il turismo con uno sguardo eco-sostenibile sia per l’ambiente sia per l’impianto acustico. Il trasporto con idrovolanti, ad oggi ancora in fase di studio da parte del comune e delle istituzioni, potrebbe vedere l’avvio tra poco meno di un anno” conclude l’assessore Berrino.