“Il ritratto del Duca” al cinema con Jim Broadbent, Helen Mirren e Fionn Whitehead

44

ROMA – Grandi gesti sono ispirati da grandi ideali. Parola di Kempton Bunton, autore del primo e unico furto nella storia della National Gallery. E’ la storia alla base de “Il ritratto del Duca”, divertente commedia in tipico stile britannico che vi lascerà con il sorriso che solo le grandi storie sanno regalare: storie di eroi inaspettati che, semplicemente, cercano di cambiare il mondo.

Il film, diretto da Roger Michell, è arrivato dallo scorso 3 marzo in tutte le sale cinematografiche italiane. Nel cast figurano Jim Broadbent, Helen Mirren, Matthew Goode e Fionn Whitehead. Bim Distribuzione. Assolutamente da non perdere per trascorrere un’ora e mezza all’insegna dell’allegria.

Nel 1961 Kempton Bunton (Jim Broadbent) ruba il ritratto del Duca di Wellington di Francisco Goya dalla National Gallery di Londra. Nella richiesta di riscatto il sessantenne tassista e Robin Hood di Newcastle affermò che avrebbe restituito il dipinto, appena acquistato all’asta dal Regno Unito per 140mila sterline, a condizione che il governo si impegnasse a favore degli anziani, in particolare garantendo a reduci e pensionati il diritto alla televisione gratuita, una sua vecchia battaglia.