Inps, struttura per accogliere pazienti paucisintomatici affetti da Covid

Stipulata una convenzione tra Inps e Protezione Civile della Provincia Autonoma di Trento per l’uso di una struttura per l’isolamento domiciliare fiduciario

logo inpsInps e Protezione civile della Provincia Autonoma di Trento hanno stipulato una convenzione per accogliere i pazienti paucisintomatici affetti da COVID 19 nella Casa del Maestro di San Cristoforo al Lago, Pergine Valsugana (TN), Viale Europa 11/13, struttura sociale di proprietà dell’Istituto.

L’Inps, sensibile alle esigenze di assistenza ai cittadini più duramente provati dall’attuale emergenza, ha offerto alla Protezione Civile la struttura per accogliere la popolazione da porre in isolamento domiciliare fiduciario in un luogo diverso dalla propria abitazione a causa dell’emergenza sanitaria.

L’intento dell’Istituto è anche di rimodellare con flessibilità e con attenzione alle priorità degli utenti, nell’attuale fase emergenziale, il servizio reso agli iscritti alla gestione magistrale ex ENAM, cui la casa è ordinariamente destinata quale struttura per vacanze e che godranno di accesso prioritario alla struttura per le eventuali necessità di quarantena valutate dalla protezione civile.

La collaborazione dell’Inps con le Agenzie di protezione civile locali ha già visto il convenzionamento della struttura sociale di Fiuggi nel Lazio e potrà essere estesa anche ad altre realtà regionali a supporto della popolazione in difficoltà.