JazzMi 2018 al Blue Note Milano

JazzMi 2018 al Blue Note Milano: III edizione dall'1 al 13 novembre

Dall’1 al 13 novembre la terza edizione del festival JazzMi al Blue Note Milano: grandi concerti di artisti nazionali e internazionali, incontri, film e molto altro

MILANO – Dopo il grande successo delle due edizioni passate, il grande jazz torna a Milano con la terza edizione di JazzMi Il festival jazz animerà la città di Milano dall’1 al 13 novembre per 13 giorni di concerti, incontri, film, mostre, masterclass con i musicisti, e molto altro ancora.

Ecco i primi concerti confermarti al Blue Note Milano per JazzMi 2018:

  • 2 novembre Victor Wooten Trio feat. Bob Franceschini & Dennis Chambers;
  • 3 novembre Victor Wooten Trio feat. Bob Franceschini & Dennis Chambers;
  • 6 novembre Steve Kuhn Trio;
  • 7 novembre John Scofield Combo 66;
  • 8 novembre Bill Frisell Solo;
  • 11 novembre Christian Sands Trio.

I biglietti per i concerti in programma il 2 e il 3 novembre si possono già acquistare collegandosi al sito internet Blue Note Milano. I biglietti per gli spettacoli del 6, 7, 8 e 11 novembre, invece, sono acquistabili da lunedì 18 giugno.

Il festival porterà il grande jazz a Milano, con oltre 150 eventi in soli 13 giorni distribuiti in svariate location tra il centro e i quartieri più periferici. Ospiterà nomi leggendari e giovani artisti e coinvolgerà tutte le realtà cittadine che producono Jazz.

Andrea De Micheli e Luca Oddo, rispettivamente presidente e AD di Casta Diva Group, la società di comunicazione che controlla e gestisce il Blue Note Milano affermano: “JazzMi ha letteralmente bruciato le tappe, con una velocità al di sopra delle nostre aspettative. In soli due anni è diventato un punto di riferimento, anche internazionale, per il pubblico amante del jazz e per la critica più autorevole, non solo italiana. Inoltre ha coinvolto e regalato emozioni indimenticabili a un grandissimo numero di persone. Circa 30.000 nell’ultima edizione, di cui 20.000 spettatori paganti. Per dare un’idea dell’importanza di questo risultato: si tratta dello stesso numero di biglietti venduti nel più famoso jazz festival italiano, che esiste da ben 45 anni”.