La Regione Lombardia impone il coprifuoco alle 23, Acerbo attacca il centrodestra

ROMA – “Salvini ha cavalcato il no alla #mascherina e la demagogia contro le restrizioni. Tutta la destra italiana – dai politici ai conduttori e ai giornalisti – ha sparato cazzate per mesi in tv. Ora la loro Regione Lombardia impone il #coprifuoco alle 23. Ma non erano contro la dittatura sanitaria?”. Se lo chiede, sulla sua pagina Facebook, il segretario nazionale di Rifondazione Comunista Maurizio Acerbo (foto).

“Giorgia Meloni (FdI è nella maggioranza lombarda) diffonde grafiche contro l’obbligo di chiusura dei locali alle 24 con una scritta a caratteri cubitali: “vogliono devastare l’economia”. Il coprifuoco in Lombardia scatta alle 23″, conclude Acerbo.