L’app sperimentale della Pimpa per bambini autistici alla Milano Digital Week

49

ROMA – “Città equa e sostenibile” è il tema che caratterizza la quarta edizione della Milano Digital Week, promossa dal Comune di Milano e che si svolgerà online dal 17 al 21 marzo. Tra gli eventi in programma venerdì 19 marzo ci sarà anche il webinar “Applicazioni e cartoni animati: iniziative digitali per l’autismo”, organizzato dalla fondazione Asphi e dedicato al Progetto AutiTec, un progetto sperimentale che ha come obiettivi lo sviluppo e la sperimentazione di soluzioni digitali innovative a supporto del bambino con autismo, della sua famiglia e degli operatori sanitari e scolastici.

Nel corso dell’appuntamento verrà presentata una App per tablet, strumento di supporto ai processi riabilitativi che prevede l’utilizzo di contenuti d’eccellenza: il fumettista e papà della Pimpa, Altan, la casa di produzione Quipos e Rai Ragazzi, hanno aderito al progetto mettendo a disposizione tre episodi della serie. L’equipe medico-scientifica ha individuato, in ogni episodio, alcuni punti specifici di difficile comprensione per un bambino con diagnosi di autismo. L’inserimento di una voce narrante introduce stimoli verbali e approfondimenti che facilitano la comprensione della storia e dei significati in essa contenuti. L’App è attualmente oggetto di valutazione: sul piano medico scientifico è in corso la sperimentazione con bambini autistici presso il polo IRCCS di Bosisio Parini, mentre la verifica di accessibilità e fruibilità è affidata alla Fondazione Asphi che vanta quarant’anni di esperienza sul tema.

Nel contesto dell’attuale emergenza sanitaria, i bambini con autismo e, in generale, le categorie più fragili subiscono in misura amplificata le conseguenze dell’isolamento, dell’instabilità della vita sociale e dei rapporti con il sistema dei servizi. Il Progetto, avviato prima della pandemia, si basa sull’uso delle tecnologie digitali che consentono di valorizzare i contenuti editoriali Rai in ambiti terapeutici e riabilitativi e rappresentano un valido supporto per il superamento dei deficit comunicativi e relazionali, per potenziare l’apprendimento, la comunicazione e la socializzazione.

Il Progetto Autitec, cofinanziato da Fondazione Cariplo è promosso dal capofila IRCCS Eugenio Medea, Polo di Bosisio Parini (LC) – Unità di Psicopatologia dello Sviluppo, in collaborazione con Rai Ragazzi, Rai CRITS e Centro di Produzione di Torino e in partnership con la Fondazione ASPHI onlus e la Fondazione Cluster regionale Lombardo delle Tecnologie per gli Ambienti di vita che promuove e diffonde le innovazioni per le situazioni di fragilità.