“Linea Bianca”, 4 marzo: Massimiliano Ossini in Val di Fassa

329
Linea Bianca Moena
Linea Bianca Moena – Foto APT Val di Fassa

Il 4 marzo, alle 14, in onda la puntata dedicata a Moena, San Pellegrino e altre località della valle, con tante esperienze di montagna

MOENA – È ricca di personaggi, storie, paesaggi ed esperienze dolomitiche la puntata dedicata alla Val di Fassa di Linea Bianca, in onda il 4 marzo alle 14 su Rai Uno. L’anchorman Massimiliano Ossini, volto anche di Uno Mattina, assieme a Lino Zani e Giulia Capocchi sono tornati, ai primi di febbraio, nella valle ladina per esplorare nuove zone, conoscere persone e cimentarsi in attività tipiche della montagna d’inverno.

Per il tradizionale saluto d’apertura, è stata scelta la cima della Marmolada (3343 metri), dove Ossini e Zani, in compagnia della guida alpina Samuel Zeni, mostrano un panorama privilegiato su tutto l’arco dolomitico. Dai toni decisamente avventurosi, poi, la dimostrazione di ricerche di dispersi anche sotto il ghiaccio del Lago delle Pozze del San Pellegrino, dove si immergono gli uomini del Centro nautico e sommozzatori (CNeS) della Polizia di Stato, che ha sede a La Spezia, dopo la perlustrazione della zona da parte degli esperti dell’unità cinofila della Polizia di Stato di Milano Malpensa. Rimanendo al San Pellegrino, spettacolare la sciata alle prime luci del mattino sulla pista Le Coste dove Zani e Ossini fanno slalom assieme alle maestre e ai maestri della scuola di sci Dolomiti di Moena.

Sotto la direzione dello chef stellato Alfio Ghezzi, che da dicembre gestisce il Rifugio InAlto al Col Margherita, Lino Zani si cimenta ai fornelli preparando una raffinata ricetta a base di ingredienti di stagione del territorio. Un passaggio per i conduttori, prima di raggiungere il centro di Moena, anche al Rifugio Flora Alpina caratterizzato non solo da una proposta culinaria di qualità, ma anche da una gestione sostenibile dell’intera struttura. In Piaz de Ramon a Moena, bagno di folla per Ossini che, accompagnato dalle note della banda del paese, incontra Sabrina Pellegrin, Soreghina 2023, Vincenzo Tironi, artigiano del rame, Elisa Salvi, responsabile di ufficio stampa e pr Apt Fassa, e i famosi Turchi, con tanto di sultano e guardie. Non manca una pausa golosa all’agritur El Mas dove Roberto Bruni, agronomo, ricercatore e divulgatore, con Michelangelo Croce spiega caratteristiche e soprattutto bontà del Puzzone di Moena DOP. Se Gian Luca Gregori, economista e rettore dell’Università Politecnica delle Marche, illustra il fenomeno dei nomadi digitali e del lavoro da remoto sempre più diffuso, Giulia Capocchi compie un’impegnativa scalata su ghiaccio. La conduttrice affronta con bravura la parete ghiacciata, a Campitello, assieme ad Alfio Ghezzi, che oltre che di cucina è esperto di molti sport adrenalinici, tra cui arrampicata e parapendio, e alla guida alpina Robert Cecco. Non solo, Capocchi ha indossato anche gli sci di fondo sulla pista della Marcialonga e lo fa, prima, con un gruppo di appassionati guidati dall’ultranovantenne Gabriele Degiampietro di Forno di Moena, e poi con Chiara Zoppirolli, ricercatrice del Centro di ricerca “Sport, Montagna e Salute” di Rovereto, istituito dall’Università di Verona. Da diversi anni Zoppirolli si occupa dei benefici fisici del fondo sul fisico di persone di tutte le età, in particolare anziane, dove mantiene saldi equilibrio e coordinazione.

Linea Bianca

Linea Bianca, che nell’edizione 2022-2023 sta ottenendo record di ascolti, è il programma televisivo più importante del panorama televisivo nazionale, dedicato alla montagna d’inverno. Un’ottima vetrina sul finale della stagione della neve, quindi, per Fassa che per la puntata sulla valle, diretta dalla regista Eleonora Niccoli, ha visto l’importante supporto organizzativo della locale Apt con il contributo di Trentino Marketing.